Fai Login o Registrati Per Acquistare e prendere in prestito Ebook

DESCRIZIONE

L'identità è, letteralmente, uguaglianza assoluta, immutabile nel tempo. In verità, non esistono due individui uguali tra loro, come non esistono gruppi sociali che non siano soggetti a cambiamenti.Dunque, in campo sociale, l'identità non è una realtà, ma la percezione condivisa da individui che sentono di appartenere a un certo gruppo. Fin qui non ci sarebbero problemi. Ma, nel momento in cuitale concetto viene distorto a fini politici o economici, l'identità si trasforma in una entità solida, esclusiva ed escludente, inscalfibile. Una gabbia a cui non si può sfuggire. Un'arma che allontana, marginalizza, perseguita. Ecco perché quello di identità è un concetto ad alto rischio di abuso, e va maneggiato con consapevolezza.[Marco Aime insegna Antropologia culturale presso l'Università di Genova. Ha condotto ricerche sulle Alpi e in Africa occidentale. Studioso tra i più riconosciuti dei fenomeni politici, culturali e sociali del nostro tempo, ha affrontato i temi del razzismo, della paura e dell'intolleranza nella società contemporanea riflettendo sui meccanismi di costruzione dei moderni nazionalismi. Oltre a numerosi articoli scientifici ha pubblicato: Cultura (Bollati Boringhieri, 2013), Verdi tribù del Nord. La lega vista da un antropologo (Laterza, 2012), Il primo libro di antropologia (Einaudi, 2008),L'incontro mancato (Bollati Boringhieri, 2005), Eccessi di culture (Einaudi, 2004)]

DETTAGLI

FORMATO PER LA VENDITA : EPUB con Social DRM
ISBN EPUB : 9788861599352
LINGUA : italiano
ARGOMENTI : # in Società e scienze sociali / Sociologia e antropologia / Antropologia / Antropologia sociale e culturale, etnografia