Fai Login o Registrati Per Acquistare e prendere in prestito Ebook

DESCRIZIONE

Giovanni Duns Scoto è uno dei più importantifilosofi del medioevo. A lui si devono moltedelle intuizioni teoretiche che fondano il pensiero moderno: la concezione della metafisica come ontoteologia, o la nozione di possibile logicum come tutto ciò la cui definizione non implica contraddizione. Anche in psicologia Scoto introduce elementi significativamente innovativi, come la conoscenza intuitiva e la nuova concezione della volontà, non più potenzaesecutrice dei giudizi della ragione maautonoma facoltà spirituale capace di liberescelte e centro della personalità del soggetto.Nonostante questi – e altri – contributi indubbiamente decisivi per la storia della filosofia occidentale il pensiero di Scoto è ancora relativamentepoco conosciuto. Ciò è in parte imputabilea un'inadeguata attenzione al suo pensiero, parzialmente estraneo al paradigma storiografico della filosofia medievale comenecessaria integrazione fra aristotelismo e Rivelazione.Anche se oggi è abbondantemente superata, per molti anni questa interpretazione del medioevo filosofico ha indicato in Tommasod'Aquino il vertice della riflessione scolastica,togliendo così rilievo a pensatori di indubbio valore speculativo ma non pienamente riducibili a tale schema interpretativo.Questo volume colma ora una lacuna editorialepresentando con un linguaggio piano le piùimportanti posizioni del filosofo scozzese. Diesse viene dato conto con il rigore di un'esposizione chiara ma sempre attenta alle più aggiornate ricerche sul pensiero di Scoto.

DETTAGLI

FORMATO PER IL PRESTITO : PDF con DRM Adobe
ISBN PDF : 9788874701926
ISBN CARTA : 9788874701599
LINGUA : italiano
ARGOMENTI : # in Scienze umane / Filosofia / Filosofia occidentale del Medioevo e del Rinascimento: dal 500 al 1600